Ubuntu: come installare Redshift

Se passate molte ore al PC, soprattutto di notte, dopo alcune ore inevitabilmente inizieranno a bruciarvi gli occhi.
Per fortuna esiste Redshift che è in grado di adattare la temperatura dei colori dello schermo con le variazioni della luce del sole durante l’intera giornata cosi da mantenere gli occhi riposati.

L’installazione è molto semplice, dalla shell digitate:

sudo apt install redshift redshift-gtk geoclue-2.0

Il pacchetto redshift è il programma vero e proprio; il pacchetto redshift-gtk si occupa di mettere la sua icona nella barra delle applicazioni in modo da poter accedere ad alcune funzioni come abilitare/disabilitare il programma o avviarlo insieme ad Ubuntu, mentre geoclue-2.0 serve a ricavare le coordinate necessarie a Redshift per poter regolare la temperatura dei colori dello schermo in base alle variazioni di luce della località nella quale vi trovate.

exesive

exesive

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.